Risparmio energetico, le detrazioni fiscali 2019 per pannelli e termovalvole

 

 

Gli interventi di efficientamento energetico quali installazione di pannelli solari e termovalvole possono godere di agevolazioni fiscali. Vediamo quali e quando detrarre le spese

I lavori di installazione di sistemi di contabilizzazione del calore o di pannelli solari rientrano nella casistica per le detrazioni al 65% con eco bonus o al 50% con bonus ristrutturazioni.

Pannelli solari: detrazione e documentazione Enea

In particolare, se si installano pannelli solari per produrre acqua calda è possibile usufruire della detrazione del 65% dell’Irpef grazie all’ecobonus, con un limite massimo detraibile di 60 mila euro. Tale agevolazione si applica alle case, ma anche ad aziende, strutture sanitarie e sportive.

Lo stesso intervento potrebbe rientrare anche tra quelli ammessi al bonus ristrutturazioni, che consente di detrarre il 50% delle spese fino a 96 mila euro per unità immobiliare. Tuttavia, conviene utilizzare in questo caso l’ecobonus, che oltre alla maggiore percentuale di detrazione garantisce anche una maggiore spesa possibile (i 96 mila euro di tetto massimo per le ristrutturazioni si riferiscono infatti alla totalità degli interventi di ristrutturazione).

Per quanto riguarda la documentazione da sottoporre ad Enea, se si sfrutta l’ecobonus si deve utilizzare la “Scheda descrittiva dell’intervento” disponibile sul sito e relativa all’anno di realizzazione.

Da novembre 2018, se l’intervento comporta anche maggiore efficienza energetica con utilizzo delle fonti rinnovabili, ad esempio l’installazione di collettori solari (solare termico), occorre documentare l’intervento con l’indicazione della tipologia di collettore installato e di impianto sostituito.

Termovalvole: detrazioni e documentazione Enea

Anche l’installazione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore può rientrare  tra i lavori detraibili al 65% se è effettuata insieme alla sostituzione  degli impianti. Senza sostituzione, invece, si può comunque usufruire della detrazione al 50% del bonus ristrutturazione.

Quanto alla documentazione necessaria, come per i pannelli, occorre inviare la “Scheda descrittiva dell’intervento”. Per accedere al bonus ristrutturazione, invece, occorre documentare i dati su potenza utile dell’impianto di riscaldamento centralizzato; numero di unità immobiliari servite; numero di contatori di calore e numero di ripartitori. Articolo visto su
https://www.edilportale.com/news/2018/12/risparmio-energetico/termovalvole-e-pannelli-solari-sono-agevolabili-al-50-o-al-65_67570_27.html (Edilportale)