Esenzione Imu 2020, le agevolazioni per gli esercizi commerciali

 

 

Gli immobili destinati alle attività produttive sono beneficiari di esenzioni particolari per mitigare gli effetti economici del Covid. Vediamo quali.

Esenzione dal pagamento del saldo Imu: ne beneficiano alberghi, pensioni, lidi, attività ricettive purchè il gestore sia anche proprietario dell’immobile. Inclusi nel provvedimento anche cinema, teatri, night club, sale da ballo. In particolare per sale cinematografiche, teatri e sale da concerto l’esenzione si estende anche per il 2021 e 2022. L’esenzione si applica anche ad immobili accatastati D utilizzati per attività fieristiche o allestimenti per manifestazioni.

Pagamento Tosap e Cosap: esenzione per tutte le occupazioni di suolo pubblico da parte di gestori di bar, negozi e ristoranti fino al prossimo 31 dicembre (scadenza prorogata rispetto al 31 ottobre precedentemente proposto). Le domande di ampliamento dei dehors potrà pervenire in via telematica allegando una planimetria e non sono soggette ad imposta di bollo.

Articolo visto su
Attività produttive, fisco light (Italia oggi)