Secondo gli studi recenti effettuati da Enea, in Italia sarà possibile effettuare un taglio dei consumi di energia e gas pari al 10% del consumo attuale, seguendo dei semplici consigli. Scopriamoli insieme nei prossimi paragrafi, in modo tale da poterli applicare il prima possibile.

Solitamente sono le semplici azioni quotidiane, che spesso variano da persona a persona, ad incidere in positivo o in negativo sui prezzi delle bollette. Dato lo stato di criticità massima cui andremo incontro in caso di sto alla fornitura del gas e del petrolio russo, è bene prendere dei consigli per risparmiare il più possibile sulle bollette.

Di seguito vi riportiamo alcuni semplici accorgimenti da seguire per ridurre del 10% i consumi.

Bollette: qual è la situazione attuale?

Prima di iniziare ad esporre i consigli da seguire per risparmiare in bolletta, è bene spendere alcune parole sull’attuale situazione, sfruttando la fotografia scattata dall’Enea. Gli sviluppi recenti del conflitto in Ucraina faranno sicuramente in modo che vi siano delle nuove sanzioni contro la Russia, tra cui la cessazione dei rapporti di fornitura di gas e petrolio.

L’Italia ad oggi ce la può fare a farne a meno? La risposta è sì, ma è necessario prendere delle decisione e delle accortezze essenziali, onde evitare di finire nel peggiore scenario possibile, ossia quello dei razionamenti dell’energia. Vediamo quali consigli vengono forniti dall’Enea per risparmiare.

Ecco come risparmiare sulle bollette

L’Enea ha fornito una serie di semplici consigli con sui è possibile utilizzare meno gas e corrente possibile, sempre più beni di prima necessità. Il punto di partenza è quello di effettuare azioni molto semplici e banali, quali ottimizzare l’utilizzo del gas, tenere accese solo le luci essenziali e per il tempo necessario.

Inoltre mai tenere le finestre aperte mentre sono accesi i termosifoni, onde evitare di disperdere il calore generato. Oltre a questi poi si consiglia di riuscire a rendere la propria abitazione, ovviamente ove e quando possibile, sempre più indipendente a livello energetico, possibilmente utilizzando pannelli fotovoltaici e isolanti termici.

Fonte: Dome.com  (Mattia Anastasi)